Da settembre 2018 è entrato nel mondo social la funzione TV di Facebook: Facebook Watch!

Nell’epoca in cui Netflix la sta facendo da padrone, rubando agli utenti di tutto il mondo l’attenzione rispetto ad altri social network, anche Facebook ha dovuto adattarsi al bisogno visibilmente impellente degli utenti di un ritorno ai video (forse mai tramontato!).

“Oggi rendiamo Facebook Watch disponibile ovunque, offrendo alle persone in tutto il mondo un nuovo modo per scoprire video straordinari e interagire con amici e autori. Invitiamo tutti a prendere parte a questa rivoluzione.”

 

In questo modo la manager della divisione Video di Facebook, Fidji Simo, ha annunciato lo stravolgimento e l’upgrade del social network verso altre dimensioni.

Cosa troveremo nei video di Facebook Watch?

Fonte: pagina Facebook Watch

Come preannunciato nel video lancio della nuova funzione, gli utenti di Facebook potranno avere libero accesso a contenuti di vario genere: commedie, drammi, sport, partite, programmi sul cibo e tanto altro.

Ad oggi, la nuova funzione è disponibile soltanto da mobile, visibile nel menù di navigazione in basso, con la versione aggiornata.
Presto però arriverà anche in Italia la funzione fruibile direttamente dal sito!

Facebook Watch: come monetizzano le aziende?

Ci saranno dei video fruibili anche in modalità gratuita. Gli autori potranno anche monetizzare e fare business, inserendoci all’interno gli “Ad Break”,  ovvero gli annunci pubblicitari. Di questa monetizzazione Facebook ne prenderà una grande parte, e in particolare 45% e il restante 55% al’autore del video.

Facebook Watch: una fusione di intenti

Se pensiamo che in Italia ad oggi il social network più utilizzato è ancora Youtube (frequentato dal 62% della popolazione) e a seguire Facebook con il 60%, possiamo ben comprendere che la mossa fatta da Zuckerberg non è affatto banale.

piattaforme italia facebook watch

Fonte: Digital in 2018, We are social

Pensate quindi all’unione tra le potenziali dell’uno e dell’altro! Facebook sta creando un mondo virtuale da abitare e vivere a 360°. E questo non sappiamo se possa essere la cosa più auspicabile dai più pigri o la cosa che possa farci più paura.

A voi, l’ardua sentenza.

alsolved

LEGGI ANCHE: Facebook Premiere: la nuova modalità per i video in diretta