Il Tone of Voice, come suggerito letteralmente dal termine, è il tono di voce. Di cosa? Il tono di voce con cui un’azienda si rivolge ai suoi clienti o potenziali tali.

Cos’è il Tone of Voice

Il tone of voice è il linguaggio usato da un brand, sviluppato e veicolato attraverso i diversi canali. Quando parliamo di linguaggio non parliamo semplicemente delle parole che utilizziamo, ma anche dell’aspetto visivo del messaggio, compreso font e immagini.

Il tone of voice ha un carattere prettamente identitario, di coerenza e di imprinting:

  • identitario: chi sei? cosa fa la tua azienda? In quali valori credi?
  • coerenza: il tone of voice deve essere coerente con la tipologia della tua azienda. Da questo ne deriva anche il tono formale o informale. L’importante è che la tua linea editoriale rimanga sempre la stessa. Fondamentalmente è come se tu interloquissi con una persona: se quella persona cambiasse voce, non riusciresti più a riconoscerla! La stessa cosa riguarda per un’azienda.
  • imprinting: è il riconoscimento che l’utente ha rispetto al tuo linguaggio. In questo senso ci aiuta molto la grafica: una font rispetto ad un’altra veicola messaggi differenti. Altrettanto vale per i colori (caldi o freddi) e per le immagini scelte.

Quali caratteristiche deve avere il tuo tone of voice?

Il tuo tone of voice deve caratterizzarti: deve distinguerti dagli altri. Perché gli utenti devono scegliere te e non il tuo concorrente? Perché i tuoi ideali sono migliori del negozio che sta nella parallela successiva?

La bellezza e la altrettanta difficoltà di sviluppare una comunicazione che vesta il tuo marchio, è quella di dare voce alla tua merce, di animarla e di far sì che tramite l’oggetto che vendi, venga trasmesso il tuo animo. E quello in cui credi!

Tone of Voice cos’è e perché averne unotone of

Il tone of voice deve rispecchiare la mission del brand

Perché vuoi comunicare? O meglio, sai come farlo? Tutte le aziende comunicano: direttamente con i loro dipendenti, indirettamente con i canali di comunicazione.

Nella vasta gamma di aziende e oggetti in vendita, gli utenti sono sempre di più affascinati e interessati al content, al messaggio e all’animo delle cose.

Scegli un bar invece che un altro perché lì trovi il barman che ti sta simpatico.

Acquisti una tipologia di brioche rispetto ad un’altra perché quella ti ricorda la tua infanzia: concetto strettamente legato al Marketing Emozionale.

Compri una tipologia di macchina rispetto ad un’altra perché quella, nel tuo ideale di guidatore, conserva l’idea di mascolinità e potenza.

La mission della tua azienda deve rispecchiarsi nel tuo tone of voice.

Target e tone of voice: come si incontrano

Non ci sei solo tu nel tuo business. Quando parli, parli a qualcuno. E quello è il tuo target.

Conosci il tuo target fin quando hai deciso il tipo di business da avviare!

Nell’ottica di individuazione del target consideriamo la fascia di età, il genere (o i generi), gli interessi, i comportamenti e sicuramente il reddito!

Per aiutarti a capire chi sono i tuoi utenti e quindi i tuoi potenziali clienti, ti abbiamo parlato di chi sono le Buyers Personas e come attrarle verso la tua azienda.

buyers personas e tone of voice

Sono persone fisiche che ti hanno scelto perché rivedono e riconoscono in te qualcosa che gli piace e che in cui si rispecchiano. Per questo il tuo tone of voice deve essere il loro, facilmente comprensibile e condivisibile. A supporto di questo ti consiglio di evitare i tecnicismi: non dare per scontato che chi ti sta difronte conosca i termini tecnici che ti sono propri solo perché appassionata di quell’ambito. Spiega loro di cosa stai parlando e non dare nulla per scontato!

Canali di comunicazione: ad ognuno il suo tone of voice

I canali di comunicazione sono molteplici, divisibili in generale tra comunicazione online e offline. In questo blog sai benissimo che ci occupiamo di comunicazione online e per questo tralasciamo la prima.

Ogni canale online ha caratteristiche differenti e strumenti propri. Il tuo tone of voice su Twitter, rispetto che a Instagram e Facebook DEVE essere differente, perché (molto probabilmente) differente è il tuo target e ciò che vuole trovare in quel contenuto. Di questo ti abbiamo già parlato nell’articolo sui social network e di quali scegliere per la tua azienda.

alsolved

Scegli il tuo personale tone of voice e portalo avanti

Ti ricordo che tra i vantaggi di seguire questa linea ci sono la facilità di riconoscimento, la fiducia dell’utente e la maggior semplicità da parte sua di fare delle scelte che si convergano verso un’azienda, delle persone, di cui conosce tutto! O quasi 🙂