Ci hanno sempre detto che le parole non valgono a nulla ma lo Storytelling for Marketing ci dà la prova del contrario.

Tutti gli studenti di Lettere e Filosofia lo sanno: il loro futuro, visto per parenti e amici, sarebbe stato da disoccupati. In questo articolo vi raccontiamo come in realtà i vostri cari si stavano sbagliando, e lo Storytelling for Marketing ne è il valido esempio.

Content is the King” diceva il papà di Apple! E aveva ragione.

Nel mondo reale, di internet, dei social, siamo invasi da nomi, società e prodotti. Cosa fa la differenza? La parole, la capacità da parte dell’azienda di raccontare il prodotto in tutte le sue sfaccettature.

Lo Storytelling for Marketing è ovunque.

Facciamo l’esempio di Amazon
Amazon è ad oggi il distributore maggiore di prodotti su Internet. Praticamente se il tuo prodotto non è lì (e al prezzo scontato che lui impone) per il mercato online non esisti!
Amazon è diventato il Big di oggi anche e soprattutto grazie ai suoi utenti, in particolare alle loro recensioni!

alsolved

Ti è mai capitato di andare su Amazon, di aver individuato un paio di scarpe che ti piacevano e non averle acquistate perché nessuno aveva lasciato recensioni?

Questo è un esempio di come le parole facciano girare l’economia!

Facciamo l’esempio di Tripadvisor
Se sei in viaggio e cerchi sulla piattaforma un ristorante tipico dove andare a mangiare, ti compariranno in sequenza i locali che hanno ricevuto più stelle, quindi più recensioni positive. Proprio leggendo quelle recensioni, aneddoti più o meno veritieri, siamo sicuri sceglierai quello le cui recensioni per te più allettanti.

Lo Storytelling for Marketing si basa sulle storie, sulle emozioni, sulla veriticità e sui ricordi.

Il racconto deve stimolare in chi legge una sorta di appartenenza e vicinanza al brand, che è in comune a un’altra tipologia di Marketing, quello Emozionale.

Puoi raccontare la tua azienda:

  • sul blog
  • sui social
  • con la pubblicità

Storytelling for Marketing

La narrazione si è trasformata, diventando più veloce e più smart! I pionieri del mondo globale sono diventati i social, con la necessità di narrazioni brevi, che arrivino subito al cuore dell’utente. Devono parlare la lingua dell’immediatezza e per far questo le immagini sono il mezzo più efficace per farlo. Basti pensare all’incremento sostanziale che Instagram ha avuto negli ultimi anni, sostituendo, nella fascia della popolazione teen, l’uso di Facebook.

Spesso l’utente si sofferma sul messaggio solo se catturato dall’immagine.

Al contrario, Twitter e lo spazio riservato al messaggio di 280 caratteri (fino all’anno scorso erano 140) è il social della brevità dei concetti. Con un tennis di #hashtag è il più efficace per raccontare la realtà e le notizie in diretta.

Essere su Twitter o Instagram sono due esempi del perchè la vostra azienda debba essere sui social network.

Questi erano alcuni degli esempi di come la narrazione, in particolare lo Storytelling for Marketing sia indispensabile per tutte le aziende per comunicare con i propri clienti, trasmettendo l’anima dell’azienda, divertendo e informando.

Qualsiasi tipo di linea voi vogliate dare alla vostra azienda, l’importante è raccontare!