Come creare un blog? Che tipo di blog desidero? Come faccio ad ottimizzarlo? La guida alla scelta.

Il primo passo verso l’ottimizzazione SEO è quella di inserire nel vostro sito un blog. In questo articolo vediamo tutti i passi su da seguire come creare un blogAvere un’azienda online che compaia nei risultati di ricerca in modalità organica comporta tanta fatica e costanza. È quello per cui lavorano i SEO copywriter che (Seozoom, Semrush o altri tool alla mano) ogni mattina sono alla ricerca della keyword più ricercate su quell’argomento.

Una delle azioni migliori che tu possa fare è quella di inserire una pagina blog all’interno del tuo sito.

alsolved

Cos’è un blog e a cosa serve?

Ti annovero un po’ di buone motivazioni perché tu debba creare un blog:

  1. Puoi parlare dell’argomento principale del tuo sito da diversi punti di vista. In quest’ottica non devi necessariamente vendere qualcosa al tuo potenziale cliente. La prima fase del  processo di trasformazione da potenziale cliente a cliente ovvero il Marketing Funnel, è quella dell’Awareness, in cui l’utente viene a conoscenza del nostro brand, benché non sia interessato necessariamente ad acquistare il prodotto.
    Es: se la mia azienda tratta di vendita di cosmetici, potrei scrivere degli articoli sugli effetti del silicone nei cosmetici, di quale prodotto utilizzare in dipendenza della propria pelle, di quale tonalità di rossetto utilizzare in dipendenza della propria pelle o del modello della giornata ecc.
  2. Puoi tenere aggiornati i tuoi clienti sulle ultime novità rispetto al focus della tua azienda. Se hai un sito che vende corsi per la sicurezza, potresti scrivere degli articoli legati alle attrezzature da utilizzare sui cantieri.
  3. Analizzando le keyword ricercate puoi intercettare gli argomenti a cui i tuoi clienti sono interessati. Dato che il campo di loro interesse è quello per cui tu sei preparato, puoi dare loro tutte le informazioni che gli servono: tu sei il massimo esperto di quel settore e puoi pensare di avviare una chat o richiedere di contattarti (telefonicamente o per mail) se hanno altri dubbi in merito.
  4. Più articoli scrivi inerenti al tuo settore (sempre con ottimizzazione SEO) più Google riconoscerà la tua influenza in quell’ambito. Di conseguenza ci sarà più probabilità che il tuo sito compaia nei primi risultati della ricerca organica.

Dopo avervi dato delle valide motivazioni sul perché aprire un blog sia un’ottima strategia per far conoscere la vostra azienda, torniamo a noi:

come creare un blog

Come creare un blog?

1) Innanzitutto devi scegliere tra due fattori:

  • blog gratis;
  • acquisto di dominio.

Avere un blog gratis è una buona idea per cominciare a masticare il mondo di internet e della scrittura (Ti invito a leggere la nostra guida su Come creare un blog su WordPress), ma certamente non ti offrirà quei Plugin che un dominio a pagamento può offrirti. Avrai molte limitazioni come quella di non poter sfruttare al massimo il CMS (il  Content Management System)

2) Scegli il nome del tuo blog:

  • blog personale: puoi inserire il tuo nome. È consigliabile se sei un freelance, se il tuo scopo è solo quello di avere un diario di bordo online o se hai la quasi certezza che il tuo nome diventi il sinonimo di un argomento. Es: se ti dico Salvatore Aranzulla, cosa ti viene in mente? Ecco, esattamente quello!
  • blog di settore: in questo caso la cosa che ti consiglio è inserire nel nome del sito una keyword forte. Già con questa scelta sarai un passo in avanti verso l’ottimizzazione SEO del tuo sito.

 3) Scegli l’estensione del blog:

  • generiche: ad esempio .com, .org e .net ;
  • nazionali: ad esempio .it, .de (Germania) o .uk (Regno Unito).

4) Hai l’idea del nome del dominio ma devi verificare che qualcuno non l’abbia già utilizzato prima di te: con il servizio DomainsBot  puoi accertartene e sceglierne un altro in caso sia stato già preso, in base ai suggerimenti dati.

5) Se hai scelto di creare un blog a pagamento, ora devi acquistare il dominio:

Tra i vari siti di hosting puoi scegliere tra: Aruba, Siteground, Register, GoDaddy, VHosting Solution. In tutti questi siti avrai la possibilità di scegliere estensione e tipologia di pacchetto.

Ora sicuramente ti sarà più chiaro come creare un blog o magari avrai avuto degli spunti sulla tipologia di blog da aprire.

 

Buon divertimento 🙂